Top

logo9

Welcome to our blog

Siracusa, la collocazione di Caravaggio la decidono i tour operator?

Nonostante il restauro del catino absidale della Basilica al Sepolcro sia concluso, il «Seppellimento di santa Lucia» continua a rimanere nella chiesa di Ortigia dov'era stato traferito nel 2011

La chiesa di Santa Lucia alla Badia in cui è attualmente esposto il «Seppellimento di santa Lucia» di Caravaggio

Siracusa. Si attende il parere dei tecnici, anche se sulla collocazione espositiva del «Seppellimento di santa Lucia», una delle più alte espressioni dell’ultimo Caravaggio, la parola decisiva sembra, piuttosto, spettare ai tour operator.
Dovrebbe, infatti, essere l’esito del monitoraggio ambientale condotto dal Centro per il Restauro di Palermo (Crpr) nella chiesa di Santa Lucia al Sepolcro, nel quartiere della Borgata, a stabilire se il dipinto possa tornare sull’altare maggiore per il quale fu realizzato nel 1608 dal pittore in fuga da Malta, e da dove fu rimosso nel 2011 (vi era stato riportato da appena cinque anni dalla Galleria Regionale Bellomo, dove si trovava dal 1983), per ragioni, si disse, conservative.

Leggi tutto: restauro opere arte

Orfeo, Antonio Canova
 

Dal 13 Giugno 2015 al 04 Ottobre 2015

CARRARA | MASSA-CARRARA

LUOGO: Fondazione Giorgio Conti

 
COMUNICATO STAMPA: Sabato 13 giugno apre la mostra “Canova e i maestri del marmo. La scuola carrarese dell’Ermitage” curata da S. Androsov e M. Bertozzi. L’esposizione sarà ospitata al piano nobile di Palazzo Cucchiari, oggi sede della Fondazione Giorgio Conti, sontuosa residenza ottocentesca opera di Leandro Caselli, il progettista che ridisegnò il volto della Carrara moderna. 

Leggi tutto: comodini compro


http://www.arte.it/public/img/freccia_bianca_dx.png); right: 5px; background-position: 0% 0%;">http://www.arte.it/public/img/freccia_bianca_sn.png); left: 5px; background-position: 0% 0%;">
Carlo Dolci
 

LUDOVICA SANFELICE

30/06/2015

Firenze - Dal 30 giugno, la Galleria Palatina di Palazzo Pitti rende omaggio a Carlo Dolci, artista fiorentino che nel Seicento, al servizio della famiglia granducale dei Medici, realizzò gioielli pittorici cari ai più raffinati collezionisti. Le diverse fasi dell’attività di Dolci si succedono all’interno di un percorso antologico tra la Sala Bianca e gli ambienti adiacenti dove sarà presentata una selezione di circa settanta opere di levigata bellezza che dalle prove giovanili si spingeranno fino ai capolavori della maturità. 

Leggi tutto: acquisto pittura del 700

 

Buona Scuola senz’Arte: promesse evaporate

Roma. Sembrava cosa fatta, fin dal prossimo anno scolastico. Il Governo lo aveva annunciato ufficialmente, più volte. A gennaio il ministro Franceschini affermava trionfalmente: «Studiare Giotto è come studiare Dante. Per questo la Storia dell’Arte tornerà nella scuola in maniera importante». Soddisfatti allora, anche se ancora diffidenti, gli insegnanti: «Speriamo che non facciano papocchi: ci aspettiamo che per reintegro si intendano i laureati in Storia dell’Arte, molti dei quali hanno perso il lavoro con la riforma Gelmini», dichiarava Irene Baldriga, presidente dell’Anisa, l’Associazione nazionale insegnanti di Storia dell’Arte (in tutto circa 1.500).

Leggi tutto: Studiare arte

LEONARDO 1452-1519

Leonardo da Vinci, Studio di volto femminile, 1468-1475 circa. Pietra nera (o punta di piombo), penna, pennello inchiostri marrone e grigio, biacca (parzialmente ossidata), su carta preparata avorio, 281 ✕ 199 mm. Firenze, Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi
 

 


COMUNICATO STAMPA: La straordinaria mostra che inaugura il 15 aprile 2015, giorno dell’anniversario della nascita di Leonardo - nato a Vinci il 15 aprile 1452 - e che apre al pubblico, a ridosso dell’EXPO 2015, dal 16 aprile a Palazzo Reale, è la più grande e importante esposizione dedicata a Leonardo mai realizzata in Italia. 

Costruita interamente a Milano, la mostra, posta sotto l’Alto Patronato del Presidente dela Repubblica Italiana, è promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo che ha concesso in via eccezionale la garanzia di Stato e dal Comune di Milano - Assessorato alla Cultura ed è ideata e prodotta da Palazzo Reale e Skira, nel quadro di una partnership che prosegue da oltre quindici anni. Frutto di un intenso lavoro di cinque anni, l’esposizione è curata da Pietro C. Marani e Maria Teresa Fiorio, tra gli storici dell'arte più importanti per gli studi sul grande genio del Rinascimento, e raccoglie oltre 200 opere da un centinaio di musei e istituzioni da tutto il mondo, che hanno eccezionalmente prestato opere preziose delle loro collezioni, come i tre dipinti di Leonardo provenienti dal Louvre e i trenta disegni autografi della collezione di Sua Maestà la Regina Elisabetta II. 

Leggi tutto: opere antiche restauro

NOTIZIE

 

Buone nuove per i restauratori nella legge «Buona Scuola»

Una restauratrice all'opera

Roma. Tra gli emendamenti alla legge «Buona Scuola» approvata dalla Camera il 20 maggio scorso c’è il comma 15bis dell’art. 2 che riconosce l’«equipollenza dei titoli rilasciati da scuole e istituzioni formative di rilevanza nazionale operanti nei settori di competenza del Mibact», alla laurea magistrale e ai diplomi di specializzazione previsti dalla legge in vigore.
Viene così sanata una assurda anomalia, provocata da una errata valutazione: penalizzava infatti i restauratori laureati prima del 2009 all’Opificio delle Pietre Dure, all’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro e a quello specializzato nel Restauro Librario, cioè le Scuole di Alta Formazione dello Stato

Leggi tutto: restauro opere

Subscribe our Newsletter